ULTIME NOTIZIE

20 settembre 2017

RAD Cyber Shield for Critical Infrastructures.

Le critical infrastructures sono sempre più soggette a cyber-attacchi: quasi tutte le applicazioni critiche attive su operational network sono vulnerabili ad ogni tipo di hacking, correndo persino il rischio di perdite e danni operativi.
Reti SCADA, Smart metering, ticketing e fatturazione nell’ambito dei trasporti pubblici e tutte le applicazione relative alle Smart Cities richiedono comunicazioni e scambio di dati sicuri.

I rischi connessi a cyber-attacchi sono:

  • Forzature su protection relay (come ad es. disconnessione della corrente)
  • Modifica delle configurazioni
  • Report sulle performances non veritieri
  • False segnalazioni relative allo stato delle apparecchiature
  • Arresto delle funzionalità di network

La cyber security non può essere implementata solo attraverso misure tecniche ma dovrebbe essere attivamente supportata da politiche di management e da una profonda consapevolezza sulla sicurezza organizzativa.
Per avere un security management plane, i network OT delle utilities che sono caratterizzati da Industrial Control System (ICS) all’interno delle substation, quali RTU, PLC, IED, protection relay, dovrebbero essere  protetti da un ulteriore livello di sicurezza per l’accesso da remoto tramite management ports (seriale o Ethernet), per il controllo dei device che si connettono alla substation o al management plane.

Grazie alla joint venture con Check Point, RAD è in grado di offrire una soluzione di cyber security completa, inserendo un apparato Check Point al centro della rete, davanti al device master SCADA/HMI, ed i prodotti RAD SecFlow in tutte le substations, alle spalle dei devices SCADA/ICS.

Con le soluzioni di cyber security di RAD, i security gateway SecFlow isolano gli apparati ICS da potenziali attacchi che potrebbero intaccare il network  a livello di management o SCADA.

Lo Cyber Shield è in grado di aggiornare la rete OT delle critical infrastructures con un ulteriore livello di sicurezza, garantendo un accesso sicuro da remoto ed in loco, firewall SCADA aware, sistemi anti-intrusione, prevenzione dagli attacchi dei cosiddetti “man-in-the-middle”, crittografia, controllo sui device connessi al network, event logger e rilevazione di anomalie. Questa soluzione si adatta a qualsiasi architettura di rete e a diverse connessioni con i device ICS/SCADA (porta seriale o TCP).

 

Cyber Shield può essere utilizzato anche come backhaul di sicurezza per quelle applicazioni che prevedono la connessione tra diversi siti attraverso reti cellulari pubbliche. Si tratta di una soluzione che permette di avere KPI automaticamente per siti remoti con indirizzi IP dinamici, assegnati da APN.

Le soluzioni end-to-end sviluppate da RAD offrono la protezione ideale per i network di infrastrutture critiche, con costi di implementazione e OPEX ridotti, un deployment semplice, automatizzato e pre-integrato, assicurando inoltre una manutenzione agevole.

 

CIE TELEMATICA S.r.l.

20900 Monza
via della Giardina, 15
Telefono: +39 03927119.1
Fax: +39 03927119399
Partita IVA: 02384280968

linkedin - CIE TELEMATICA

Copyright © CIE TELEMATICA S.r.l. 1994 - 2018